Corso di Musicagioco

Docente del corso Mariaemanuela Bianco

Programma didattico

Corso di Musicagioco tenuto dalla pianista e didatta della musica Mariaemanuela Bianco.
La musica occupa uno spazio privilegiato nell’accompagnare il bambino nel suo sviluppo emotivo, cognitivo e psico-fisico. Il bambino, attraverso i suoni, scopre l’armonia in se stesso, nel proprio corpo e nella propria voce e sviluppa più rapidamente e vivacemente intelligente multiple e specifiche. Il linguaggio, le capacità logiche matematiche, la creatività artistica e l’emotività si sviluppano più rapidamente e in maniera più profonda. Tutta la persona è coinvolta nel processo di apprendimento musicale. Per questo è importante un precoce approccio al mondo dei suoni. I bambini, attraverso opportune attività, entrano in contatto con un mondo nuovo e magico, imparano a interagire con i propri compagni, a condividere oggetti, situazioni ed esperienze, imparano ad ascoltare e ad ascoltarsi.

Obbiettivi formativi

Corso Musicagioco – Obiettivi formativi per bambini dai 0 ai 6 anni

  • sviluppo della capacità di ascolto e memorizzazione;
  • sapersi muovere nello spazio in armonia con il suono;
  • coinvolgimento emotivo e psico-fisico nelle attività;
  • riconoscimento di timbri differenti;
  • conoscenza e rispetto delle semplici norme di socializzazione;
  • star bene con sé e con gli altri;
  • cominciare ad intonare in maniera corretta un canto;
  • riproduzione di alcuni semplici ritmi su imitazione.

Progetto 0-3 anni

  • esplorazione sonora dei vari strumenti musicali;
  • imitazione e riproduzione di suoni con tempi semplici e timbri differenti;
  • suoni con il corpo “Body percussion”;
  • prime produzioni sonore con strumenti autocostruiti, percussioni, materiale Orff;
  • ascolto attivo dei suoni provenienti dalla natura, generi musicali diversi, musica classica, brani di opere come l’ouverture de “La gazza ladra” e “Pierino e il lupo”;
  • giochi psicomotori e semplici drammatizzazioni attraverso la musica e il movimento di alcune delle storie ascoltate;
  • danze su musiche di vario genere;
  • giochi sui tempi semplici;
  • giochi con il respiro, la voce, le sillabe, le parole;
  • canti da soli e insieme attraverso la “chironomia corporea”.

Progetto 3-6 anni

  • ascolto attivo di vari generi musicali e di alcuni brani di opere;
  • riproduzione sonora con la tecnica del “suoniamoci su” di G.Piazza;
  • canti eseguiti con la “chironomia corporea” lavorando sull’intonazione;
  • suono insieme con la tecnica ad “hoquetus” su ritmi binari;
  • prime rappresentazioni grafiche dei simboli musicali;
  • costruzione di strumenti musicali con materiale di recupero;
  • esplorazione sonora su altezza, intensità timbro;
  • conoscenza di vari strumenti (percussioni, fiati, cordofoni, etc.);
  • riproduzione di alcune semplici danze medioevali (branle);
  • libera espressione e drammatizzazioni su ascolti musicali;
  • piccoli momenti di improvvisazione da soli e insieme al gruppo.

Corso Musicagioco – Obiettivi formativi per bambini dai 6 ai 9 anni

  • ascolto consapevole, capacità di riprodurre suoni su imitazione e riuscire a suonare sopra una base musicale rispettandone il ritmo;
  • saper intonare in maniera corretta un canto;
  • saper intonare in maniera corretta un canto;
  • sviluppare la capacità di suonare da soli, in gruppo, a turno, rispettando le consegne date;
  • sapersi muovere nello spazio su semplici ritmi binari e ternari;
  • sviluppare la capacità di riconoscere timbri e dinamiche differenti.

Progetto 6-9 anni

  • ascolto attivo e visione in dvd di alcuni atti del “Barbiere di Siviglia” e de “L’elisir d’amore”;
  • conoscenza delle diverse voci nel canto lirico;
  • attività preparatorie al canto col respiro e la voce;
  • canti intonati con la chironomia classica;
  • danze su ritmi binari e ternari;
  • giochi presi dalle varie tradizioni culturali su ritmo e coordinazione di movimento;
  • riproduzioni sonore su schemi simbolico-musicali;
  • esplorazione sonora delle dinamiche accelerando/rallentando, crescendo/diminuendo;
  • conoscenza di vari strumenti musicali;
  • improvvisazioni con la voce e gli strumenti;
  • creazione di storie musicali da drammatizzare e suonare.