Alberto Vianello

Docente del corso di Sassofono

Alberto Vianello inizia gli studi di sax tenore nel 1995 frequentando i corsi di musica jazz al “Suono improvviso” a Venezia, con Gianantonio De Vincenzo e Marco Castelli. Nel 1999 partecipa al seminario estivo della Manhattan School a Castelfranco Veneto.
Nel 2000 vince una borsa di studio e frequenta i seminari della Berklee School di Boston.
Nel settembre 2001 frequenta i seminari di Unisono a Feltre, tenuti da Paolo Birro, Robert Bonisolo e Sandro Gibellini. Nello stesso anno partecipa alle Master Class di Pietro Tonolo e Paolo
Birro.
Nel 2002 segue i seminari di Glauco Venier e Bob Sands a Padova. Consegue il diploma accademico col massimo dei voti in Jazz presso il Conservatorio “Tartini” di Trieste con la tesi “Arrangiamenti ed esecuzione per quartetto di sassofoni”, redatta dal professore Glauco Venier.
Nel 2009 si laurea con lode al Biennio di Specializzazione in Jazz presso il Conservatorio “Steffani” di Castelfranco Veneto (TV) con la tesi “Tenor madness. Sonny Rollins e John Coltrane, Blues a confronto”, redatta dal professore Pietro Tonolo.
Nel 2003 ha ricevuto la menzione come miglior solista al premio Lilian Karajan promossa dal Conservatorio “Tartini” di Trieste.
Nel 2005 al “Premio nazionale delle Arti, PNA ’05” ha ricevuto la targa “Paul H. Jerffrey”, premio speciale della giuria, classificandosi secondo al concorso nazionale.
Nel 2006 ha partecipato al “Primo Festival dei Conservatori italiani” classificandosi al secondo posto nel concorso nazionale.
Nel 2007 ha ricevuto il premio “I nuovi talenti” selezionati nelle Tre Venezie dal Rotary Club Cittadella.

Attività artistica e professionale

Svolge attività concertistiche in ambito jazzistico collaborando con vari musicisti italiani e stranieri. Tra le esperienze di Alberto Vianello più significative si ricordano:

  • rassegna jazz promossa dalla Civica di Milano nel 1998
  • nel 2002 è invitato ad una rassegna jazz indipendente presso il locale La cave a Parigi
  • nel 2005 partecipa alla rassegna ‘San Servolo Jazz Meeting’, con il “Riccardo Chiarion trio”
  • nel 2006 è invitato al “RavelloFestival” e al “FerrarainJazz”, con il progetto “SingUm Sextet, Variazioni e rielaborazioni jazzistiche sugli standard di Charlie Mingus”
  • nel 2007 ha partecipato al festival “Veneto Jazz” suonando in varie formazioni come, tra le altre, il “Paolo Vianello Quartet”
  • nel 2008 ha collaborato con la cantante Cheryl Porter per alcune serate musicali. È inoltre componente di alcune orchestre tra le quali “Thelonious Monk Big Band” diretta da Marcello Tonolo, la “Big Band” diretta per l’occasione dalla pianista e compositrice Carla Bley, l’Ensemble di sassofoni del Conservatorio di Castelfranco Veneto diretto dal Maetro Francesco Fontolan, nel progetto “Glauco Venier plays Zappa” con l’orchestra del “Suono improvviso” di Venezia, della quale è primo tenore.
    Sempre nel 2008, suona con il gruppo jazz “DhyanaJazzProject0” diretto dal chitarrista Nicola Cristante al “Carnivore” di Nairobi (Kenya). Successivamente collabora inoltre con la cantante inglese soul Donna Gardier
  • Dal 2012 fa parte stabilmente del gruppo musicale che suona nel locale veneziano “Caffe Chioggia” di Piazza S. Marco

Attività didattica

È stato collaboratore al corso “Musica d’insieme, orchestra laboratorio”, tenuto dal sassofonista Mario Raja presso “Siena Jazz, seminati senesi di musica Jazz”.
Ha inoltre tenuto nel 2008 il “Jazz Master Class Workshop” presso il conservatorio di Nairobi in Kenya Africa.